AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SeOL
Il Comune

Adempimenti anticorruzione

 

  1. Legge n. 190/2012
  2. Regolamento
  3. Delibera di approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione
  4. Determina Sindacale di nomina responsabile
  5. Circolare
  6. D. Lgs. 8 aprile 2013, n. 39 (Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico)
  7. Circolare del Segretario Comunale, nota n.8295 del 09/09/2014
  8. Società partecipata Acoset
  9. Codice etico di comportamento
 
  1. Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione - Anno 2017
  2. Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione - Anno 2016
  3. Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione - Anno 2015
  4. Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione - Anno 2014

Segnalare illeciti e irregolarita' (whistleblowing)

L’art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha inserito un nuovo articolo, il 54 bis 1, nell’ambito del d.lgs. 165/2001, rubricato “tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti”, in virtù del quale è stata introdotta nel nostro ordinamento una misura finalizzata a favorire l’emersione di fattispecie di illecito, nota nei paesi anglosassoni come whistleblowing. Con l’espressione whistleblower si fa riferimento al dipendente di un’amministrazione che segnala violazioni o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico agli organi legittimati ad intervenire. La segnalazione (cd. whistleblowing), in tale ottica, è un atto di manifestazione di senso civico, attraverso cui il whistleblower contribuisce all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’amministrazione di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo. Il whistleblowing è la procedura volta a incentivare le segnalazioni e a tutelare, proprio in ragione della sua funzione sociale, il whistleblower. Lo scopo principale del whistleblowing è quello di prevenire o risolvere un problema internamente e tempestivamente.
La segnalazione deve essere indirizzata al Responsabile della Prevenzione e della Corruzione, utilizzando l’apposito modello. Il Responsabile della Prevenzione e della Corruzione provvederà alla protocollazione delle segnalazioni in arrivo, in via riservata, e alla tenuta del relativo registro.
La segnalazione può essere presentata con le seguenti modalità:
  1. Mediante invio all’indirizzo di posta elettronica, segnalazioneilleciti@comune.acibonaccorsi.ct.it. In tal caso, l’identità del segnalante sarà conosciuta solo dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione.
  2. A mezzo del servizio postale o tramite posta interna; in tal caso per poter usufruire della garanzia della riservatezza, è necessario che la segnalazione venga inserita in doppia busta chiusa. La prima và trasmessa all'indirizzo del comune di Aci Bonaccorsi e dovrà contenere una seconda busta indirizzata al Responsabile della Prevenzione e della Corruzione che rechi all’esterno la dicitura “riservata/personale”;
Modello per la segnalazione di condotte illecite
Modello per la segnalazione di condotte illecite da parete dei soggetti appartenente alla società civile